"Hallo, was ist Montessori? Lese oft davon..." - "Montessori - cosa significa?"

Maria Montessori (1870-1952) è conosciuta come una delle prime donne italiane ad essersi laureata in Medicina; si è dedicata inizialmente all’educazione di bambini con disabilità mentale, mettendo a punto una serie di materiali specifici per favorire il loro apprendimento che, in un secondo tempo, sono stati proposti/sperimentati anche con bambini senza specifiche disabilità, ottenendo risultati importanti per quanto riguarda l’imparare a leggere, a scrivere, a contare, a descrivere… Dopo un primo periodo di sperimentazione italiana, a causa della rottura tra Montessori e Mussolini, la dottoressa lascia il nostro paese e non vi fa mai realmente ritorno, se non per brevi periodi; invitata a formare insegnanti e ad aprire scuole secondo il suo metodo, vive in svariati paesi dell’Europa tra cui la Spagna e l’Olanda; negli Stati Uniti e per un lungo periodo durato quasi dieci anni in India.

È impossibile sintetizzare il pensiero di Montessori perché caratterizzato da una affascinante complessità, in cui ogni elemento è strettamente collegato agli altri. Se fossimo, però, invitati a descrivere la sua proposta educativa, sceglieremmo questi tre concetti-chiave:

- Autonomia: la proposta è orientata a rendere il bambino autonomo nel proprio ambiente di apprendimento, attraverso attività pratiche di vita quotidiana sia in contesti scolastici sia casalinghi;

- Libera scelta: la didattica scolastica si basa sulla necessità di favorire la libera scelta da parte dei bambini, che scelgono contenuti, tempi e modalità (al banco, a terra, in gruppo, in coppia…) di apprendimento;

- Sensorialità: gli stimoli offerti ai bambini sono sempre attenti all’educazione dei sensi; sono proposti in maniera graduata e offrono sempre la possibilità di toccare/manipolare/sperimentare.

Fra le numerose frasi celebri scegliamo questa, significativa sia per il contesto famigliare sia per quello scolastico, che ci introduce al concetto di libertà: “Per aiutare un bambino, dobbiamo fornirgli un ambiente che gli consenta di svilupparsi liberamente”.

Internet offre siti dedicati ai suoi materiali e alle sue scuole, alla divulgazione della sua filosofia che consideriamo valida non solo in ambito scolastico ma anche famigliare. I consigli di lettura sono infiniti…Oltre alle sue opere (La scoperta del bambino, La mente del bambino, Educazione per un mondo nuovo…) consigliamo di consultare i contributi di Grazia Honegger Fresco, pedagogista e esperta montessoriana. Forse l’ultima persona in vita ad aver frequentato i corsi di formazione della Dottoressa : )