“Salve, volevo chiedere una cosa .... se io mi tiro il latte materno e lo metto in frigo come devo comportarmi a portarlo in giro?”

L’ostetrica risponde:

NB: Questi consigli valgono per bambini sani e nati a termine.

Chi deve portarsi dietro il latte materno tirato può farlo usando una borsa-frigo con degli elementi refrigeranti per qualche ora (dipende dalla temperatura esterna). Al bisogno può essere riscaldato preferibilmente a bagno maria . L’importante è buttare via ciò che eventualmente avanza.

Infatti una volta riscaldato il latte non dovrebbe più essere conservato.

Inoltre il latte appena tirato può essere conservato anche a temperatura ambiente per 4-6 ore prima di essere utilizzato, senza bisogno di metterlo in frigo (ovviamente anche qui dipende dalle temperature esterne). In frigo si conserva per 3 giorni (preferibilmente posizionato in fondo agli scaffali, per proteggerlo dagli sbalzi di temperatura), invece nel freezer per 3 mesi.

Due porzioni di latte si possono tranquillamente unire, ma solo se hanno la stessa temperatura. Ad esempio è sconsigliato unire una porzione di latte appena tirato ad una che è conservata in frigo, ma una volta raggiunta la stessa temperatura non c’è problema.

Se hai altre domande o perplessità rivolgiti ad una consulente di allattamento IBCLC oppure ad un’ostetrica esperta in materia.

* La APP gratuita “BabySpot” ti indica i locali con fasciatoio, angolo giochi ecc. ma anche che riscaldano la pappa o il biberon con apposita icona:

nota della redazione BabySpot

nota della redazione BabySpot


Julia Cappelletto è ostetrica libera professionista, consulente di allattamento IBCLC e trainer pre- e postnatale. Assiste donne e coppie in gravidanza, al parto in casa ed in ospedale e al puerperio. Vive con la sua famiglia al Renon.